ANIMALI & PALAZZI

Progetto senza titolo

Con Gianluca FELICETTI, presidente della LAV

Puntata di lunedì 19 aprile, ore 12.00

ASCOLTA IL PODCAST

Questa settimana in evidenza dai Palazzi della politica. Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato il decreto attuativo che consentirà ai veterinari di poter prescrivere farmaci “ad uso umano”, i c.d. equivalenti, per curare gli animali. Il provvedimento sarà in vigore dalla sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. In Senato si attente la definitiva approvazione della legge di delegazione europea, che prevede al suo interno una delega al Governo per un’importante trasformazione di un Regolamento europeo sulla sanità animale e prevenzione delle zoonosi. Nella Commissione Affari costituzionali del Senato, il termine per la presentazione degli emendamenti al ddl di riforma dell’art.9 della Costituzione, è slittato a domani ( era previsto per la scorsa settimana). Attesa nella Commissione Agricoltura del Senato la relazione ai danni ( presunti) causati dalla fauna selvatica. E proprio in relazione alla fauna selvatica e alla mancanza di norme adeguate per la tutela degli animali, si segnala un episodio di cronaca: i carabinieri della Forestale hanno “interrotto” un pranzo illegale tra circa 20 dipendenti della Comunità Montana Valtrompia a base di specie di uccelli protetti. Al riguardo, si attende ancora la calendarizzazione da parte della Commissione Giustizia del Senato, dei ddl per la riforma dei codici per la tutela degli animali. Una buona notizia, invece, che riguarda l’Orsa JJ4: vinto il ricordo al Tar presentato dalla LAV e altre associazioni. L’orsa e i sui cuccioli potranno continuare a vivere liberamente nei boschi!

Buon ascolto!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La Radio che Ascolta prima di essere Ascoltata!

SOSTIENI RADIO SPARLAMENTO

ABBIAMO BISOGNO DEL TUO AIUTO PER POTER CONTINUARE AD  OFFRIRE UN’INFORMAZIONE LIBERA,  INDIPENDENTE E COMPETENTE. UN CONTRIBUTO MINIMO POTRÀ FARE LA DIFFERENZA PER IL NOSTRO LAVORO.