BANDI EUROPEI. UN’OPPORTUNITÀ PER RIPARTIRE.

Progetto senza titolo

Con Isabella TOVAGLIERI, europarlamentare Gruppo Lega – Identità e Democrazia e Juraj JURKOVIC responsabile Europa PMI Imprese Italia.

PUNTATA DI MERCOLEDÌ 28 LUGLIO, ORE 18.30

ASCOLTA IL PODCAST

I Bandi europei diretti ed indiretti rappresentano una grande opportunità per imprese, amministrazioni locali e singoli cittadini. In questo particolare momento storico c’è bisogno di una forte iniezione di liquidità e di risorse per far ripartire l’economia: ecco perchè i finanziamenti europei possono rivelarsi uno strumento molto efficace. L’Italia, purtroppo, è da sempre tra i Paesi che utilizza meno queste risorse ( è il penultimo Paese in termini di capacità di impiego delle risorse messe a disposizione dalla UE), nonostante sia il terzo contributore dell’Unione Europa. Il risultato è che versiamo a Bruxelles più di quanto riceviamo.

Il motivo di questo gap è dovuto soprattutto ad un’informazione carente sulle opportunità esistenti, che non consente a cittadini e imprese di districarsi nella complessa macchina dei bandi europei. Da questo punto di vista, l’on. Isabella Tovaglieri si è fatta promotrice, proprio in queste settimane, di una importante iniziativa volta ad aiutare i cittadini, le imprese e le amministrazioni locali ad individuare in maniera semplice ed efficace i bandi europei che meglio rispondono alle proprie esigenze. Si tratta di un portale web accessibile a tutti che dà la possibilità di selezionare progetti tra più di 10 mila bandi messi a disposizione dalla UE ( diretti e indiretti). Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito a questo link.

Buon ascolto…

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La Radio che Ascolta prima di essere Ascoltata!

SOSTIENI RADIO SPARLAMENTO

ABBIAMO BISOGNO DEL TUO AIUTO PER POTER CONTINUARE AD  OFFRIRE UN’INFORMAZIONE LIBERA,  INDIPENDENTE E COMPETENTE. UN CONTRIBUTO MINIMO POTRÀ FARE LA DIFFERENZA PER IL NOSTRO LAVORO.