STOP ALLA MORATORIA MUTUI. CE LO CHIEDE L’EUROPA, E IL GOVERNO NON SE NE È ACCORTO.

MORATORIA

Con il senatore Andrea DE BERTOLDI (FdI), Commissione d”inchiesta sul sistema bancario e l’avvocato Cira DI FEO, presidente di Legal Professional Network.

ASCOLTA IL PODCAST

Lo scorso dicembre, il Governo ha inserito nella legge di bilancio una disposizione che proroga la moratoria su mutui e prestiti fino al 30 giugno 2021. Peccato che la norma in questione va contro le norme previste in sede europea dall’EBA (European Banking Authority), secondo cui le moratorie ( salvo eccezioni preventivamente concordate) possono essere prorogate per un massimo di 9 mesi. Il giorno 26 gennaio, il Governo avrebbe dovuto incontrare i rappresentanti dell’ABI, che avevano chiesto all’Esecutivo di avviare una trattativa con l’EBA, senza la quale la normativa nazionale non può essere applicata dalle banche. Ma Palazzo Chigi, in questi giorni è impegnato a trovare un’altra maggioranza. In conseguenza di ciò, molti istituti di credito hanno già avviato comunicazioni ai loro clienti, per la ripresa dei pagamenti delle rate sospese ( e degli interessi) già da febbraio. Senza un tempestivo intervento legislativo, milioni di professionisti e Partite Iva si avviano verso il fallimento sicuro. Intanto, la rabbia sociale sta raggiungendo la soglia limite: la miccia può accendersi in qualsiasi momento.

Buon ascolto…

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La Radio che Ascolta prima di essere Ascoltata!

SOSTIENI RADIO SPARLAMENTO

ABBIAMO BISOGNO DEL TUO AIUTO PER POTER CONTINUARE AD  OFFRIRE UN’INFORMAZIONE LIBERA,  INDIPENDENTE E COMPETENTE. UN CONTRIBUTO MINIMO POTRÀ FARE LA DIFFERENZA PER IL NOSTRO LAVORO.